Emilio Salgari è stato, tradizionalmente, dato il tenore delle avventure narrate nei suoi romanzi, etichettato come uno "scrittore per ragazzi". La cosa non è in realtà esatta, perchè una larga fetta dei sostenitori e lettori di questo autore, è sempre stata senza dubbio rappresentata dal pubblico femminile, cento anni fa come attualmente.
Le ragazze (di qualunque età) hanno sempre amato i romanzi di Salgari perchè hanno trovato in essi la stessa azione e avventura bramate dai ragazzi, spesso vissute anche da un nutrito numero di personaggi femminili, belli, coraggiosi e forti, delle autentiche eroine letterarie che, accanto ai loro corrispettivi maschili, gli hanno permesso di ... sognare.
La Perla di Labuan, adorata sposa di Sandokan, è sicuramente una delle più conosciute di queste eroine letterarie, ma insieme a lei fanno bella mostra di sè Honorata Wan Guld, amata dal Corsaro Nero, Surama, moglie di Yanez, Ada Corishant e Darma, rispettivamente moglie e figlia di Tremal-Naik, e poi Capitan Tempesta, Dolores del Castillo, capitana del Yucatan, Afza, il raggio dell'Atlante, Than-kiù, il Fiore delle Perle... Tante fanciulle in cui più felice si fa la penna di Emilio nel descriverle, con amore e passione come potrebbe fare un innamorato (e chissà, forse era proprio così, uno scrittore innamorato delle proprie creature...), ragazze dai tratti delicati e bellissimi, piegate a volte dal Fato, ma sempre in grado di rialzarsi e "rimboccarsi le maniche" in caso di bisogno. Capaci quindi di curare un ferito ma anche di sparare, pescare, tirare meravigliosamente di scherma, senza dimenticare, in qualunque circostanza, di essere donne e quindi di fare tutto questo in maniera femminile e aggraziata.
Proprio per questo, non solo per la loro bellezza esteriore (che pure colpisce gli uomini come un pugno, lasciandoli talvolta senza parole!), ma per quel fascino interiore che si fa più manifesto nei momenti di necessità, sono capaci di legare a sè, nel bene e nel male, per la vita e per la morte, uomini implacabili e forti, che nessuna forza umana o della Natura avrebbe potuto altrimenti piegare.

A queste fantastiche donne è dedicata questa sezione, con uno sguardo affettuoso al loro creatore che le ha, prima di tutti gli altri, amate.

Nel 2002 la provincia di Genova ha dedicato ad alcune celebri eroine salgariane una serie di iniziative, raccolte in un simpatico e colorato opuscolo che può essere consultato su questo sito nella pagina dedicata alle LE EROINE DI GENOVA. Buona navigazione!






Marianna Guillonk
Le Tigri di Mompracem



Ada Corishant
I Misteri della Jungla Nera
I Pirati della Malesia



Surama
Le Due Tigri
Alla conquista di un impero



Darma
Il Re del Mare



Lucy Van Harter
La riconquista del Mompracem



Honorata Wan Guld
Il Corsaro Nero
La Regina dei Caraibi



Jolanda di Ventimiglia
Jolanda, la figlia del Corsaro Nero



Neala/Ines
Il figlio del Corsaro Rosso
Gli Ultimi Filibustieri



Dolores Del Castillo
La Capitana del Yucatan



Mariquita
La stella dell'Araucania



Len-Pra
La città del re lebbroso



Eleonora d'Eboli
Capitan Tempesta
Il Leone di Damasco



Haradja
Capitan Tempesta
Il Leone di Damasco



Than-Kiù
Le stragi delle Filippine
Il Fiore delle Perle



Miss Ellen
Una sfida al Polo



Talmà
Le Aquile della Steppa


Yalla
Sulle frontiere del
Far-West


Minnehaha
La Scotennatrice
Le Selve Ardenti


Annie Clyvert
La Sovrana del Campo d'Oro


Mary di Wentworth
I Corsari delle Bermude


Fathima
Il re della montagna


Fulvia
Cartagine in fiamme


Zamora
I briganti del Riff


Fathma
La favorita del Mahdi


Nefer
Le Figlie dei Faraoni


Indice!

Questo sito è ideato e gestito da La Perla di Labuan
Tutte i diritti sulle immagini e sui testi sono riservati